Vendere mobili al dettaglio con successo nell'era di IKEA

Vendere mobili al dettaglio con successo nell’era di IKEA

Hai un negozio di arredamento? Vendi cucine? Realizzi mobili su misura? Allora è probabile che anche tu negli ultimi anni ti sia sentito come Don Chisciotte che lotta contro i mulini a vento: un combattente convinto e instancabile contro un nemico che, nonostante tutti i tuoi sforzi, continua a funzionare e anche molto bene. Il tuo mulino a vento ha un nome ormai molto noto: IKEA. Ma è ancora possibile vendere mobili al dettaglio nell’era del colosso svedese?

La risposta è . E noi vogliamo svelarti alcuni segreti perché la tua azienda/il tuo negozio/il tuo e-commerce di arredamento abbiano davvero successo in un mondo globalizzato e fin troppo standardizzato.

Abbiamo gli strumenti per far crescere la tua azienda. Scoprili.

5 segreti per vendere Mobili al dettaglio nell’era di IKEA

#1 Cambia punto di vista

Quello che ti tradisce è la visione delle cose. Ti sei convinto che le persone nel 2019 siano abbagliate dai prezzi bassi e l’immagine accattivante della comunicazione di IKEA, tanto da non accorgersi neanche che esiste un’alternativa: i piccoli-medi imprenditori e venditori di mobili al dettaglio come te.

Ma ti sfugge che non siamo tutti uguali. Ci sono persone a cui non piace montarsi i mobili da sole, altre per cui il prezzo superiore in favore di una migliore qualità è un pregio anziché un difetto, altre ancora che proprio non vogliono una casa fotocopia di mille altre nel mondo.

Perciò smetti di pensare “eh ma ormai comprano tutto da IKEA…”. Tu sei posizionato in una fetta di mercato forte che rappresenta ancora l’unica scelta per molti consumatori. Le soluzioni artigianali, la possibilità di ottenere personalizzazioni e modifiche su richiesta, il contatto umano ed empatico con il venditore sono i tuoi punti forti. Non sottovalutarli.

Fai capire ai tuoi Potenziali Clienti cosa vuol dire affidarsi a te, comunica cosa ti differenzia dalla concorrenza, mostra la tua unicità.

#2 Sii unico

Questa è davvero la chiave del successo. Una volta che avrai capito che non c’è competizione fra te e colossi dell’arredamento preconfezionato come IKEA (perché non vendete le stesse cose, non vi rivolgete allo stesso tipo di target e non fornite gli stessi servizi) dovrai far capire chiaramente perché e come ti differenzi dalla concorrenza diretta, ovvero altri venditori di mobili al dettaglio.

In poche parole: devi far capire cosa ti rende unico.

Un ottimo modo per comunicare in modo vincente la tua unicità è formulare una USP vincente.  La Unique Selling Proposition è una frase che racchiude l’essenza di ciò che vendi. Per formularla, fatti questa domanda: cosa rende unica la mia proposta rispetto a quella degli altri?

Dopo aver fatto un attento studio del tuo target — e con studio, intendiamo soprattutto la comprensione dei loro problemi— , puoi proporti come la soluzione che fino a questo momento mancava.

Prendiamo per esempio proprio IKEA. La sua USP è:

Offrire un vasto assortimento di articoli d’arredamento di buon design e funzionali a prezzi così vantaggiosi da permettere al maggior numero possibile di persone di acquistarli. (Dal sito IKEA)

In questo caso i vantaggi che offre sono chiari: mobili dal buon design, comodi da usare ed economici. Allo stesso modo devi fare tu: non comunicare ciò che produci, ma i benefici che puoi portare nella vita delle persone.

Fai mobili su misura? Potresti farti conoscere così: “ti presento 3 idee per il tuo mobile su misura: tu scegli quella che ti piace di più, senza impegno.” Ed ecco che hai affermato la tua unicità.

#3 Vendere mobili al dettaglio nel 2019 significa usare BENE internet

Diciamocelo: se pensi che per vendere mobili al dettaglio nel 2019 basti fare 4 cartelloni nella tua città e distribuire volantini fuori dai supermercati, stai sprecando il tuo tempo. Dopo è inutile che dai la colpa ad IKEA, sei tu che stai clamorosamente sbagliando.

Devi sfruttare tutte le potenzialità del web per far conoscere subito la tua azienda o il tuo negozio al pubblico più vasto che tu abbia mai avuto la possibilità di contattare. Infatti, oggi quasi il 90% della popolazione italiana si connette alla Rete per svariati motivi ed è proprio qui che si informa prima di effettuare i suoi acquisti (o persino per finalizzarli: vedi punto 5).

Dunque, se un tuo Potenziale Cliente digita sul motore di ricerca “tavolo su misura Arezzo” ed è proprio lì che tu svolgi la tua attività, il tuo nome/i tuoi prodotti/il tuo marchio devono comparire fra le voci di ricerca.

Perciò, procurati un sito web responsive che costituisca una vetrina perfetta per il tuo business; usa la sezione blog nel sito per attrarre lead caldi con contenuti di valore; dai la possibilità di contattarti in molti modi, soprattutto con form che consentano di scriverti direttamente dal sito; usa la SEO nel modo giusto per attirare l’attenzione dei motori di ricerca e, di conseguenza, dei clienti giusti.

Insomma, non pensare che vendere mobili al dettaglio significhi fare commercio “vecchio stile”, limitandosi a vendere le sedie alla signora di 80 anni quando gli si rovinano dopo 60 anni di utilizzo. Significa scegliere una tipologia di mercato, utilizzando però tutte le potenzialità del web di ultima generazione.

Vendere mobili al dettaglio

#4 Vai a trovare i clienti là dove passano più tempo

Altro errore che un venditore di mobili al dettaglio commette spesso è quello di pensare che si muove in un settore particolare e quindi saranno i clienti a cercarlo. Invece, in questo mondo frenetico e pieno di concorrenza spietata sei tu che devi impegnarti a raggiungere i clienti proprio dove ormai sono abituati a trascorrere molto tempo.

Stiamo parlando dei Social Media. Secondo le stime delle scorso gennaio, gli italiani trascorrono circa 2 ore al giorno tra Facebook, Instagram, YouTube, Twitter, LinkedIn e altri ancora. E sarà proprio qui che tu, imprenditore che vuol vendere mobili al dettaglio, devi essere. Scopri il social più adatto alle tue esigenze particolari, ovvero quello in cui il tuo target concentra maggiormente le sue attenzioni; se vuoi un consiglio su quale scegliere, ne abbiamo parlato qui.

Oltre a un traffico organico verso le tue pagine, puoi creare campagne pay-per-click indirizzate a target davvero precisi. I vantaggi per un venditore di mobili al dettaglio sono davvero tanti:

  • abbatti i costi per la pubblicità
  • aumenti il numero di richieste di preventivi
  • incrementi le visite al tuo sito
  • ti metti in diretto contatto con i potenziali clienti, facilitando la loro fidelizzazione
  • ricevi feedback in tempo reale per aggiustare la tua strategia di marketing e comunicazione

#5 Apri il tuo e-commerce per vendere Mobili al dettaglio

Infine, non possiamo che farti prendere in considerazione l’idea di aprire uno shop online per i tuoi prodotti. Oggi, uno dei vantaggi per cui i consumatori prediligono le grandi catene è che permettono di fare acquisti rimanendo comodamente seduti sul divano. Perché non approfittare anche in questo caso delle potenzialità del web per incrementare le tue vendite?

Un e-commerce è un’incredibile alleato delle piccole attività di vendita diretta, anche nel settore dell’arredamento. Ecco alcuni vantaggi di creare un negozio online per vendere mobili al dettaglio:

  • è un attività complementare che non toglierà nulla al tuo negozio/showroom/laboratorio fisico e anzi lo affiancherà, aiutandolo a risolvere alcuni “problemi” strutturali quali la limitata visibilità del brand ai confini locali, la possibilità di fornire informazioni e assistenza solo durante l’orario di apertura e così via.
  • estende il mercato potenziale anche al di là dei confini nazionali, aprendovi all’export estero
  • numerosi canali possono portare direttamente all’acquisto: un cliente può comprare subito (senza dover “fare lo sforzo” ulteriore di raggiungervi poi fisicamente) dopo essere giunto sullo shop online da una landing page, dalla tua scheda Google My Business, dai social network, dal link building.

Insomma, vendere mobili al dettaglio nell’era di IKEA è ancora possibile e noi possiamo aiutarti a farlo. Ci occupiamo di consulenza per la vendita, di trovare clienti ai nostri clienti e di curare la presenza web delle aziende del Settore Edile.

Abbiamo gli strumenti per far crescere la tua azienda. Scoprili.

Hai Bisogno di un’Idea per far Crescere la Tua Azienda?

Confrontati con l’innovativo Team di Consulenza, nato dall’unione dell’Esperienza di MG Group Italia in Marketing e Comunicazione e dalla Competenza della sua Rete Commerciale, che ti propone Idee per Far Crescere il Tuo Business e Aumentare il Fatturato della Tua Attività.

Scopri subito come far crescere il tuo Business >


Richiedi una Consulenza Gratuita.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.







Rimani aggiornato sul Mondo dell'Edilizia!

Iscriviti alla newsletter di CantieriEdili.net e ricevi ogni settimana News e Approfondimenti sul Settore Edile.

X

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di erogazione del servizio e per l'adempimento degli obblighi contrattuali e di legge. Informativa sulla privacy