Recinzioni e muri di contenimento: occorre il permesso di costruire?

Recinzioni e muri di contenimento: occorre il permesso di costruire?

Condividi questo Post

Permesso di costruire una recinzione o muro di contenimento

Spesso potrebbe capitare di avere la necessità di costruire una recinzione o un muro di contenimento, ma il problema è che non si conoscono molto bene i criteri secondo i quali si può determinare quando vi è il bisogno di richiedere un’autorizzazione per il rilascio del permesso di costruire (direttive CIL -SCIA 2017).

Recinzione e muro di contenimento: quali sono le differenze?

Innanzitutto bisogna avere ben chiare le differenze tra recinzione e muro di contenimento, in quanto hanno funzionalità completamente differenti.

Permesso per costruire recinzioni

La recinzione infatti è spesso utilizzata per delimitare la propria proprietà da quella altrui, mentre il muro di contenimento ha solamente il compito di sostenere il terreno per evitare frane e smottamenti.

Per questo motivo deve essere costruito in modo idoneo per permettere il contenimento e deve essere più consistente rispetto ad una recinzione.

Spesso i muri di contenimento sono realizzati in calcestruzzo e lo smaltimento di inerti è comunque più impegnativo della rimozione di una recinzione con paletti, che invece può essere rimossa in modo molto rapido nei casi di necessità.

Bisogna dire che questi materiali appartengono alla categoria dei “rifiuti speciali“, non subiscono grandi trasformazioni dal punto di vista fisico, chimico o biologico e, a differenza di altri materiali tossici, hanno almeno un un minore impatto ambientale.

Quali permessi e autorizzazioni servono per costruire un muro di contenimento?

Per quanto riguarda permessi e autorizzazioni per la costruzione esistono dei criteri per stabilire quali recinzioni o muretti di contenimento ne hanno bisogno.

Permesso per costruire recinzioni

I criteri più importanti per stabilire se siano necessari o meno i permessi di costruzione sono:

  • rimovibilità

  • natura precaria

  • incidenza sul territorio.

Sono esenti dalle autorizzazioni opere di natura precaria come reti con pali di legno facilmente removibili, reti elettrificate utilizzate per gli animali e recinzioni per campi da calcetto in quanto servono per evitare che la palla possa sconfinare dal territorio.

Le opere di recinzione del terreno non sono identificate come costruzioni anche nel caso in cui, sia per natura che per dimensioni, abbiano come scopo solamente la delimitazione e l’assetto delle singole proprietà, in quanto rientrano tra le manifestazioni del diritto di proprietà. In questi casi, infatti, è necessaria solamente l’autorizzazione da parte della DIA (Denuncia di Inizio Attività).

Permesso per costruire recinzioni

Possiamo dire che in generale, secondo le decisioni prese dal Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio durante l’anno 2013, hanno bisogno di permesso solo le costruzioni che incidono sull’assetto del territorio, provocandone trasformazioni dal punto di vista urbanistico oppure edilizio.

I casi più comuni che hanno bisogno di autorizzazioni sono i seguenti 3, in quanto determinano un’irreversibile trasformazione dei luoghi.

  1. Il primo caso è quello in cui si debbano costruire recinzioni con appezzamenti terrieri di 300 mq costruita in parte da cemento armato oppure calcestruzzo (di misure 5.90×1.15 metri) sormontato da pannelli metallici alti 1.15 m e cancello scorrevole di misure 5.80×2.30 con riporto vegetale e uno strato di breccia per colmare il dislivello con la strada.
  2. Il secondo è quello in cui di debbano costruite muri di contenimento del terrapieno naturale di lunghezza maggiore di 28 m e altezza maggiore di 2.40 m, in quanto considerati come costruzioni. Legalmente non sono considerate costruzioni le pareti del muro che adempiono alla specifica funzione (dalle fondamenta al livello del fondo superiore indipendentemente dall’altezza della parete naturale o del terreno a cui aderisce) quale il prevenire lo smottamento del terreno. La cosa di fondamentale importanza è non superare in altezza il piano di campagna, altrimenti si necessita dell’autorizzazione per la costruzione del muretto.
  3. Il terzo ed ultimo caso è quello in cui si debba realizzare una recinzione con un muretto di sostegno in calcestruzzo con rete metallica sovrastante.

 

Desideri trovare nuovi clienti su progetti edili, nuove costruzioni, ristrutturazioni e cantieri attivi e in apertura nell’intero territorio italiano?

Scopri come trovare nuovi clienti con CantieriEdili.net!

oppure contattaci compilando il seguente form per ottenere le informazioni più adatte alla tua attività:

Richiedi una Consulenza Gratuita.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.








Richiedi una Consulenza Gratuita.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.







Rimani aggiornato sul Mondo dell'Edilizia!

Iscriviti alla newsletter di CantieriEdili.net e ricevi ogni settimana News e Approfondimenti sul Settore Edile.

X

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di erogazione del servizio e per l'adempimento degli obblighi contrattuali e di legge. Informativa sulla privacy