Quando serve la notifica preliminare per l'avvio dei cantieri?

Quando serve la notifica preliminare per l’avvio dei cantieri?

L’obbligo di notifica preliminare presso l’ASL, l’aggiornamento e la comunicazione online

L’articolo 99 comma 3 del Decreto Legislativo 81/2008 (Testo unico in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro) descrive il comportamento da tenere in occasione dell’apertura di un nuovo cantiere edile. In queste occasioni, la legge prevede l’obbligo di notificare in anticipo tale attività, attraverso una specifica notifica preliminare cantieri.

Questa notifica è obbligatoria, in quanto permette di avvisare per tempo gli organi competenti della futura presenza di un cantiere in una data zona, in modo da dare loro la possibilità di organizzare eventuali ispezioni. In questo modo la sicurezza sul lavoro nei cantieri edili può essere meglio tutelata (perché è importante?).

Quando è obbligatorio presentare la notifica preliminare per l’avvio dei cantieri?

La legge è molto chiara per quanto riguarda le caratteristiche dei cantieri soggetti alla presentazione della notifica preliminare.
Non tutte le opere edili, infatti, sono soggette a tale obbligo, ma solo ed esclusivamente quelle in cui operano più imprese diverse, o quelle in cui sono previste prestazioni lavorative che impiegano il lavoro di duecento uomini al giorno, o più.

Tali condizioni obbligano l’impresa a presentare una notifica preliminare per i cantieri prima dell’inizio dei lavori; nel caso in cui alcune varianti in corso d’opera modifichino le condizioni iniziali, portandole a quelle sopra scritte, allora è necessario presentare una notifica agli enti preposti, prima di iniziare le nuove attività indicate nella variante.

A quali enti devo inviare la notifica preliminare per l’avvio dei cantieri?

Sono diversi gli enti interessati da questo tipo di notifica, perché sono vari gli attori coinvolti nelle questioni legate alla sicurezza sul lavoro. Per questo motivo la notifica preliminare di avvio di un cantiere deve essere presentata a diversi destinatari, in modo da garantire a tutti coloro che potrebbero avviare un’ispezione di farlo con il corretto anticipo rispetto all’inizio effettivo dei lavori.

Se le opere da eseguire sono soggette alla presentazione di qualsivoglia tipo di richiesta o pratica edilizia, la notifica preliminare deve essere inviata anche agli uffici territoriali del Comune che si occupano di questo tema. Quindi lo Sportello Unico per l’Edilizia, o corrispettivo ufficio comunale.

Tale tipo di richiesta in genere viene consegnata insieme con le altre pratiche riguardanti il cantiere, in modo da ridurre al minimo eventuali tempi di attesa. Visto che la notifica preliminare di inizio cantiere riguarda la sicurezza sul lavoro, tale documentazione deve essere presentata anche agli uffici della ASL di zona, o ente corrispettivo.

Anche la Direzione Provinciale del Lavoro deve essere avvisata dell’inizio di un nuovo cantiere, visto che molto spesso gli ispettori che controllano le condizioni lavorative provengono da questo ente. Non è sufficiente avvisare un singolo ente dell’avvio di un nuovo cantiere, ma ogni volta è necessario presentare apposita documentazione presso ogni singolo Ente coinvolto.

Come si presenta la notifica preliminare per l’avvio dei cantieri?

Trattandosi di comunicazione da consegnare presso un ente locale, in ogni singola zona le modalità disponibili possono differire di molto.
Alcuni comuni ed enti locali o provinciali dispongono di apposito sito internet, con presenza di moduli compilabili direttamente online. Se così non fosse è possibile consegnare la notifica tramite posta ordinaria, con una raccomandata con ricevuta di ritorno, o attraverso l’utilizzo della posta elettronica certificata. Alcuni enti permettono di inviare tale documentazione via Fax. Per ogni singolo caso è necessario informarsi direttamente presso l’ente interessato.

Cosa scrivere nella notifica preliminare di avvio cantieri?

La documentazione che riguarda la notifica preliminare di avvio cantieri contiene i dati identificativi di tutti i principali attori della futura opera edilizia quali sono? ). È quindi necessario inserirvi:

  1. I dati riguardanti l’abitazione o la costruzione in cui si dovranno effettuare i lavori, indicando l’indirizzo del futuro cantiere.

  2. La data della notifica è fondamentale, in quanto deve essere precedente all’inizio dei lavori, visto che si tratta di un atto preliminare.

  3. Di seguito è necessario indicare i dati anagrafici di tutte le persone responsabili del cantiere, in qualsiasi forma. Si devono quindi inserire nome, cognome, indirizzo e codice fiscale (o partita IVA) di: Responsabile dei lavori; Committente delle opere edilizie; Responsabile della sicurezza in fase progettuale.

    Il Responsabile della sicurezza deve essere munito di apposita abilitazione specifica, dimostrabile con un attestato tecnico.

  4. In seguito è necessario chiarire la natura dei lavori che si dovranno eseguire, indicando quindi le tipologie di interventi da eseguire, la data di inizio dei lavori e la loro durata, l’ammontare dei lavori. Questo tipo di documento deve contenere anche una stima del numero di lavoratori che prenderanno parte alle diverse opere da eseguire e il numero di ditte presenti, indicando chiaramente anche i loro dati, come partita IVA e iscrizione alla Camera di commercio.

La notifica preliminare non è una richiesta, ma una comunicazione si. In quanto tale subito dopo aver comunicato agli enti interessati l’intenzione di aprire in data futura un nuovo cantiere, non è necessario attendere il permesso di inizio dei lavori.

Subito dopo aver inviato la raccomandata contenente la documentazione, o averla fatta pervenire ai diversi enti nel modo consono, è possibile preparare il cantiere, seguendo chiaramente le caratteristiche indicate nella notifica e la data presunta di inizio lavori. Una copia della notifica preliminare deve però essere costantemente e regolarmente esposta in cantiere, in modo da poter essere visionata da chiunque, e deve poter essere mostrata in occasione di eventuali ispezioni o verifiche.

Ti potrebbero anche interessare: direttive 2017 CIL – SCIA e tutto sulle detrazioni fiscali 2017

Desideri trovare nuovi clienti su progetti edili, nuove costruzioni, ristrutturazioni e cantieri attivi e in apertura nell’intero territorio italiano?

Scopri come trovare nuovi clienti con CantieriEdili.net!

oppure contattaci compilando il seguente form per ottenere le informazioni più adatte alla tua attività:

Richiedi una Consulenza Gratuita.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.








Richiedi una Consulenza Gratuita.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.







Rimani aggiornato sul Mondo dell'Edilizia!

Iscriviti alla newsletter di CantieriEdili.net e ricevi ogni settimana News e Approfondimenti sul Settore Edile.

X

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di erogazione del servizio e per l'adempimento degli obblighi contrattuali e di legge. Informativa sulla privacy