Le 10 innovazioni che stanno cambiando l’edilizia

Le 10 innovazioni che stanno cambiando l’edilizia

Tutti i segreti delle novità che proiettano il settore delle costruzioni nel futuro

 

Negli ultimi anni il cambiamento di prospettive è visto come un’opportunità per chi lavora nel settore edile; sapersi reinventare utilizzando tecniche innovative e competenze di ultima generazione può aprire le porte del futuro. Molte startup decidono di investire su progetti riguardanti l’architettura, il design e le costruzioni con risultati davvero innovativi. Uno dei principali motivi è senza dubbio il risparmio energetico, con molte invenzioni che tentano di perseguirlo; andiamo a scoprire quali sono le idee e le realizzazioni più interessanti.

 

La mattonella che trasforma il calpestio in energia

Per rimanere in tema risparmio energetico, una delle novità più promettenti è quella di realizzare un sistema che sfrutti l’energia cinetica delle persone, ovvero i passi che facciamo, in energia elettrica. Molte startup hanno deciso di puntare su questa idea, tra le altre Veranu, azienda che è riuscita a sviluppare un sistema che fa leva sull’effetto piezoelettrico e che può erogare fino a 2 watt di potenza per ogni passo (bastano 20 passi per accendere un lampione a luci Led).

La cosa davvero interessante è che questa tecnologia può essere sfruttata sia all’interno delle abitazioni sia all’esterno, lungo le vie di una città ad esempio.
L’impianto più grande che l’azienda ha realizzato fino ad ora è per un campo di calcio a Rio de Janeiro, per aiutare ad alimentare i riflettori dello stadio.

Il calcestruzzo si rigenera

Il cemento è il materiale simbolo dell’edilizia degli anni passati, e porta con sé una serie di problemi legati all’inquinamento per via delle emissioni di carbonio che provoca (il 7% delle emissioni globali di carbonio deriva proprio da questo materiale). In particolar modo queste si verificano nel caso di lesioni del materiale, dovute all’intervento di agenti atmosferici.
I ricercatori dell’università inglese di Bath hanno pensato bene di sviluppare un calcestruzzo autorigenerante. La sperimentazione è in corso e sembra che gli scienziati vogliano utilizzare dei materiali contenenti dei batteri che, al contatto con l’acqua entrata nella screpolatura, proliferano creando uno strato di calcare. In questo modo si eviterebbe che acqua e ossigeno possano corrodere l’armatura in acciaio del cemento.

 

I vetri fotovoltaici

Semplice e geniale l’innovazione che consente di integrare le celle fotovoltaiche direttamente nelle vetrate degli edifici, così che l’intero involucro possa funzionare come un enorme pannello solare. Il suo costo è solo marginale rispetto al vetro tradizionale, dal momento che i costi della costruzione e della struttura dell’infisso rimangono, mentre i costi del rivestimento e dei sistemi di ombreggiatura vengono sostituiti.

 

Nuovi modi di isolare la casa

L’energia non va solo prodotta, ma bisogna anche trovare il modo di risparmiarla. È con questo intento che molte aziende stanno adattando le scoperte della Nasa per tradurle in efficaci materiali isolanti per le abitazioni. Una perfetta coibentazione degli ambienti è quella garantita da Aeogel, una speciale lana di vetro che, una volta applicata alle pareti della propria abitazione consente un incremento di resistenza termica di oltre il 40%.

 

Software intuitivo

Ogni singola parte contribuisce a garantire l’integrità strutturale di un edificio: per questo serve un monitoraggio costante di questi aspetti per verificare che le parti di una struttura reggano in caso di necessità. Il modo in cui queste parti combaciano tra loro, insieme alla scelta dei materiali e il suo specifico posizionamento, tutto contribuisce a come l’edificio si comporterà in condizioni normali o estreme.

Sono moltissime quindi le informazioni che gli ingegneri devono avere a disposizione per essere sicuri che gli standard di sicurezza vengano rispettati, soprattutto nei grandi edifici. Un esempio di questo è stato il lavoro sull’integrità strutturale delle staffe di rotazione dell’arco nello stadio di Wembley, intrapreso da Bennet Associates, utilizzando il software ANSYS che simula le sollecitazioni sulle staffe che reggono e muovono gli archi distintivi sopra lo stadio.

 

I modelli 3D

Progettare un edificio non è mai stato così innovativo grazie alla tecnologia in 3 dimensioni, un settore che si è evoluto grazie alla crescita delle cosiddette “Smart City”. Sempre più spesso si sente parlare di edifici intelligenti che grazie a questa tecnologia possono essere sviluppati e perfezionati. Inoltre il 3D permette di avere un rapporto sempre più performativo con il cliente che può monitorare l’andamento dei lavori della propria casa passo dopo passo, anche a molti km di distanza dal cantiere vero e proprio.

 

I moduli per costruire

L’edilizia off-site è sicuramente una delle innovazioni più promettenti nel settore, in rapida crescita ed espansione. La casa in mattoni e cemento è ormai superata e il cantiere non è più un luogo di creazione di materiali, ma solo di assemblaggio. Le “parti” di cui è costituita una casa vengono prodotte in fabbrica e poi trasportate nei luoghi di interesse per essere montate insieme: l’impatto ambientale è drasticamente ridotto. Infatti non soltanto vengono limitate le emissioni prodotte in cantiere, ma si limitano i rifiuti e si cerca di utilizzare materiali eco-compatibili. Infine una delle caratteristiche migliori di questo tipo di lavori è la possibilità di ridurre i tempi di consegna dell’immobile.
In uso negli Stati Uniti e in Inghilterra, lo sviluppatore cinese Broad Sustainable Building recentemente ha completato un grattacielo di 57 piani in 19 giorni lavorativi utilizzando questo metodo.

 

Mappare gli asset

La mappatura degli asset è la tecnologia che facilita l’utilizzo delle attrezzature operative, come i sistemi di sicurezza, di riscaldamento, di condizionamento e di illuminazione. Attraverso questo strumento si possono raccogliere dati da numeri di serie, firmware, note di ingegneria di quando e da chi è stato installato, combinando i dati in un unico posto.
Il sistema può mostrare agli ingegneri in tempo reale, su una mappa, dove lapparecchiatura deve essere installata e, una volta che gli asset sono collegati al sistema in tempo reale utilizzando internet delle cose, questi possono essere controllati tramite il web, la app e altri dispositivi e sistemi remoti.
Aiuta i clienti a costruire database di asset di prestazioni, che possono aiutare in una manutenzione produttiva degli edifici, e posso anche aiutare a ridurre i costi di appalto e di assicurazione.

 

Energia stradale

L’energia cinetica non si ferma ai marciapiedi e alle stanze di casa, ma sbarca direttamente nel strade percorse dalle automobili: si tratta di una delle più grandi innovazioni nell’edilizia. La startup italiana Underground Power sta esplorando il potenziale dell’energia cinetica sulle carreggiate.
La tecnologia inventata dall’azienda e chiamata Lybra consiste in una pavimentazione simile alla gomma dei copertoni, che converte l’energia cinetica prodotta dal movimento dei veicoli in energia elettrica. Sviluppata in cooperazione con il Politecnico di Milano, Lybra opera sul principio che una vettura in frenata dissipa energia cinetica.La tecnologia d’avanguardia è in grado di raccogliere, trasformare questa energia in elettricità e trasmetterla alla rete elettrica. Oltre a migliorare la sicurezza stradale, il dispositivo si aggiorna e promuove la sostenibilità del traffico stradale.

 

Il ruolo del cloud

Molto interessante infine la possibilità messa in campo da Basestone, un sistema che permette di condividere i dati di un cantiere in tempo real a tutti coloro che partecipano alla realizzazione di un edificio. La tecnologia consiste in uno strumento di revisione per gli ingegneri e gli architetti, che digitalizza il processo di revisione del disegno sui progetti di costruzione, e consente una migliore collaborazione.
Tutto passa al vaglio dello strumento: dall’installazione di una trave al posizionamento dell’impianto di illuminazione. Le prove hanno rivelato possibili risparmi per circa il 60% rispetto ai metodi di revisione cartacei tradizionali.


Richiedi una Consulenza Gratuita.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.







Rimani aggiornato sul Mondo dell'Edilizia!

Iscriviti alla newsletter di CantieriEdili.net e ricevi ogni settimana News e Approfondimenti sul Settore Edile.

X

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di erogazione del servizio e per l'adempimento degli obblighi contrattuali e di legge. Informativa sulla privacy