Nuova normativa gare d'appalto: Nuovo Codice Appalti DLgs 50/2016

Nuova normativa gare d’appalto: Nuovo Codice Appalti DLgs 50/2016

Condividi questo Post

Nei mesi scorsi il Governo ed il Parlamento hanno varato la legge che regolamenterà il Nuovo Codice Appalti Pubblici: il DLgs 50/2016, che prevede un testo che si compone di 217 articoli.
Attraverso tale provvedimento, il Governo vuole da un lato snellire le procedure per la partecipazione ai bandi, ma soprattutto mettere un freno alla corruzione negli appalti pubblici.

In tal senso, un ruolo centrale sarà svolto dall’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC), attraverso l’accesso diretto agli atti di gara ed al controllo delle imprese. Per favorire la trasparenza e rendere le procedure più semplici, inoltre, il nuovo Codice degli Appalti introdurrà procedure di gara più rapide, una maggiore chiarezza relativamente alle responsabilità e la completa digitalizzazione della documentazione e delle procedure relative alla gara.

anac- codice appalti 2016

Il testo, tuttavia, introduce molte altre novità. Va segnalato, tra l’altro, che il DLgs 50/2016 non prevede regolamenti attuativi: al loro posto ci saranno degli atti che costituiranno le linee guida e potranno essere aggiornate con semplici decreti ministeriali anche su proposta dell’Autorità Anticorruzione.

NUOVO CODICE APPALTI: SCOMPARE L’AGGIUDICAZIONE PER MAGGIOR RIBASSO

Ciò che colpisce immediatamente è la scomparsa definitiva del maggior ribasso quale criterio di aggiudicazione degli appalti, in favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa: attraverso tale novità il legislatore ha voluto introdurre un criterio qualitativo negli appalti, teso a favorire lavori di qualità o migliorie dei progetti iniziali, privilegiando non solo il prezzo ma il suo rapporto con la qualità.
Saranno elementi che costituiranno elementi oggettivi di valutazione il possesso di certificazioni di qualità, i futuri costi di manutenzione o di fruizione di un’opera, le qualifiche e l’esperienza del personale aziendale, le condizioni di consegna, o anche la futura assistenza post realizzazione.

Nuovo-codice-appalti 2016

L’OBBLIGO DI DIBATTITO PUBBLICO PER LE GRANDI OPERE

Il nuovo codice degli appalti ha introdotto l’obbligo di dibattito pubblico per la realizzazione delle Grandi Opere: rientrano in tale definizione le infrastrutture che hanno un impatto rilevante nei confronti dell’ambiente, sulle città e sull’assetto del territorio.

NUOVO CODICE APPALTI: REVISIONE DEI LIVELLI DI PROGETTAZIONE NEGLI APPALTI

Il Codice degli Appalti uscito dal Parlamento prevede la revisione dei livelli di progettazione: al posto del progetto preliminare è stato infatti introdotto il nuovo progetto di fattibilità tecnica ed economica, che viene elaborato in base a studi ed indagini sul territorio e dovrà prevedere una soluzione che sia individuata tra varie ipotesi e si configuri come la soluzione più vantaggiosa per la collettività in termini di costi e benefici.

Le successive progettazioni definitive ed esecutive dovranno essere svolte preferibilmente dallo stesso soggetto che ha svolto la progettazione preliminare: in caso di affidamento a soggetti diversi, oltre a dover essere motivato, il nuovo progettista deve accettare l’attività svolta in precedenza.

Nuovo-codice-appalti- gare d'appalto

INTRODUZIONE DEL RATING DELLE IMPRESE

Le imprese che normalmente svolgono attività negli Appalti Pubblici, verranno classificate attraverso un apposito rating, basato su elementi qualitativi e quantitativi dei lavori svolti. Saranno inoltre presi in considerazione aspetti relativi al rispetto dei tempi di consegna dei lavori aggiudicati e dei costi nell’esecuzione dei contratti. Non meno importanti saranno la presenza di eventuali contenziosi con la Pubblica Amministrazione, sia in fase di aggiudicazione della gara che durante la fase di esecuzione del contratto in seguito all’aggiudicazione.


Richiedi una Consulenza Gratuita.

Compila il form e un consulente dedicato ti contatterà nelle prossime ore.







Rimani aggiornato sul Mondo dell'Edilizia!

Iscriviti alla newsletter di CantieriEdili.net e ricevi ogni settimana News e Approfondimenti sul Settore Edile.

X

Acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di erogazione del servizio e per l'adempimento degli obblighi contrattuali e di legge. Informativa sulla privacy